Il Centro Co.Me.Te.

 

ogni professionista esercita la sua attività in modo autonomo, con propria partita iva.

 

Il Centro Co.Me.Te.

Il Centro Co.Me.Te. di Empoli, fondato da Conny Leporatti nel 1996, rivolge la propria attività all’ambito clinico, peritale di mediazione e formativo.
Le aree di competenza del Centro riguardano la clinica – con specifica attenzione agli individui, alle coppie ed alle famiglie – i gruppi, la formazione all’ottica relazionale, la mediazione sistemica, la consulenza pedagogica, psico-giuridica.
Il Centro garantisce la formazione e la didattica ad indirizzo sistemico, secondo le modalità di pensiero e di prassi sviluppate muovendo dai contribuiti della teoria generale dei sistemi, della teoria della cibernetica e delle teorie della comunicazione. In particolare, l’approccio del Centro è fondato, in consulenza e in terapia, sulla valorizzazione ed il rilievo degli aspetti relazionali in ogni forma di disagio e, nella formazione, sull’acquisizione di competenze relazionali da parte di coloro che a qualsiasi titolo si confrontano con le difficoltà individuali o familiari.  

Il Centro provvede inoltre alla progettazione ed all’attivazione di progetti formativi per Enti pubblici e privati ed Istituzioni (Scuola, ASL, etc).

Il gruppo di lavoro del Centro è interdisciplinare, composto cioè da varie figure specialistiche: psicologo, psicoterapeuta, pediatra, medico psichiatra e neuropsichiatra infantile, mediatore familiare, counsellor, orientatore scolastico, logopedista, tutor dell’apprendimento, consulente psico-giuridico, così da favorire una presa in carico globale della persona e della famiglia.  

Le sezioni del Centro Co.Me.Te. sono:

  * ogni professionista esercita la sua attività in modo autonomo.

 

 

Il Centro Co.Me.Te. di Empoli è collegato con:

Istituto di Terapia Familiare di Firenze 

 

Istituto di Terapia Familiare di Empoli 

 

Centro riconosciuto dall’ AIMS, (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici)

 

 

 

Associazione Culturale Co.Me.Te.

 

 

Il Nostro Orientamento Teorico

La cornice teorica di riferimento è la seguente :

                    • La teoria sistemica e la ricerca sulla comunicazione nei sistemi;
                    • Lo studio del funzionamento della famiglia normale;
                    • Lo studio dell’immagine della famiglia;
                    • Lo studio del funzionamento dei gruppi non naturali terapeutici

All’interno della Terapia Familiare esistono almeno tre filoni di riferimento: quello Strategico Sistemico, quello Psicoanalitico e quello Strutturale-Esperienziale. L’ approccio dello Staff del Centro e’ Strutturale-Esperienziale (Minuchin e Whitaker), con una particolare attenzione rivolta alla storia familiare (approccio Trigenerazionale di Boszormenyj-Nagy, Bowen e Andolfi), all’individuo, alla relazione terapeutica ed al rapporto fra famiglia ed individuo e fra questi ed il suo mondo interno. Le feconde ricerche condotte nell’ambito delle neuroscienze nell’ultimo decennio –in particolare da Rizzolatti, Gallese e Sinigaglia-, e la scoperta dei neuroni a specchio, hanno ulteriormente confermato l’uso dell’immagine sia in terapia che nella formazione, mostrando come l’intersoggettività e l’empatia, rese possibili da meccanismi di “simulazione incarnata”, mediate appunto dai neuroni-specchio, creino condizioni a seguito delle quali la mente di ciascuno “si sente sentita dalla mente dell’altro” (Siegel, 2001).